AGENDA PER UN TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO NEL COMUNE DI CIVITELLA ALFEDENA

civitella

Il prossimo giovedì 9 marzo alle ore 17.00, presso il Centro Polifunzionale di Civitella Alfedena (AQ) verrà presentato il rapporto di ricerca “Agenda per un turismo sostenibile e competitivo nel comune di Civitella Alfedena”.

Sarà l’ultima tappa di un lungo percorso partecipativo avviato alla fine del 2012 per volontà dell’amministrazione comunale, e condotto da un gruppo di ricerca afferente alla Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agro-Alimentari e Ambientali dell’Università di Teramo, con il preciso obiettivo di progettare una riorganizzazione territoriale dell’offerta turistica.

Scarica qui la locandina del convegno

Scarica qui il report completo

Annunci

La valorizzazione turistica del prodotto enogastronomico.

diapositiva1

La valorizzazione in chiave turistica dei prodotti di un territorio richiede un lungo processo di riconoscimento collettivo del valore a loro attribuito da parte delle società. Ciò significa avviare un percorso interpretativo e comunicativo in virtù del quale un bene territoriale possa effettivamente tradursi in risorsa per lo sviluppo territoriale. In questo contesto la comunicazione diventa una arena aperta su due fronti: da un lato quella interna alle “comunità di progetto” (rappresentate dalle reti degli attori socio-economici) dall’altro quella rivolta verso l’esterno, finalizzata ad intercettare i flussi della comunicazione di massa.

Questo il tema centrale della prossima lezione di #TESR che si terrà il prossimo 1 dicembre (stesso luogo, stessa ora di sempre) e che vedrà il prezioso contributo di Emiliana Dell’Arciprete, esperta di turismo e social media e founder del blog Abruzzo4foodies

Progettare l’offerta di turismo esperienziale

diapositiva1Con convinzione sempre più crescente, il prodotto turistico delle aree rurali si va imponendo come “prodotto-area”, inteso come output di un lavoro di progettazione territoriale in grado di sviluppare innovazione e capacità gestionali di tipo collaborativo. Ciò partendo dal presupposto che, perchè i turisti possano trovare soddisfatto il proprio desiderio di esperienza, la destinazione deve configurasi come il contesto di vita di una comunità locale, che a sua volta diventa il contesto esperienziale dei turisti.

Si richiede perciò un processo di gestione strategica del territorio, ossia un insieme di azioni necessarie a conseguire una visione condivisa e a superare le logiche di conflitto interno, a partire dalla attivazione delle risorse locali. Di questi argomenti e di come si progetta un’offerta di turismo esperienziale si parlerà nel corso della prossima lezione di #TESR del 24 novembre. Il dibattito e la riflessione saranno alimentati grazie alla presenza degli ospiti Christian Moscone e Paolo Setta, tra i fondatori della Cooperativa “Il Bosso”, con sede a Bussi, nel cuore della Valle del Tirino (Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga).