Dalle proposte ai progetti

DSC_3764

Il prossimo 16 ottobre, alle ore 15.30 presso il Centro Polifunzionale di Civitella Alfedena (AQ) si terrà il quarto tavolo tecnico di progettazione partecipata per la riorganizzazione e qualificazione della offerta turistica locale.

Come suggerisce il titolo dell’evento “Dalle proposte ai progetti”, l’obiettivo di questo incontro è di tradurre in progetti reali le proposte e le idee che gli operatori turistici di Civitella Alfedena e degli altri comuni dell’Alto Sangro hanno presentato nel corso dei tre precedenti tavoli svolti durante la passata stagione estiva. Ora si intende giungere alla elaborazione dettagliata di nuovi servizi/prodotti turistici da sottoporre all’attenzione del mercato nazionale ed internazionale, grazie anche alla collaborazione diretta con il T.O. abruzzese Wolftour.

Il lavoro, che è stato insieme di animazione territoriale e di progettazione, si è svolto nell’ambito di una ricerca-intervento promossa e finanziata dal Comune di Civitella Alfedena e condotta dai ricercatori dell’Università di Teramo. Si è trattato di un percorso a tappe che, dopo aver attentamente analizzato i caratteri della domanda turistica in termini soprattutto di bisogni e di soddisfazione, si è focalizzato sulla partecipazione diretta degli operatori locali, per mappare dall’interno le criticità e i punti di forza dell’attuale sistema turistico. L’attività dei tavoli ha consentito in primo luogo di fare rete e di riflettere tutti insieme, da un lato sulle difficoltà inerenti l’innovazione turistica, dall’altro sulle più importanti risorse da valorizzare per nuovi percorsi di sviluppo locale.

Fare rete per innovare, in sintesi, è stato il leitmotiv degli incontri per rimettere l’area del parco al centro di un nuovo turismo verde, sempre più attento alla dimensione territoriale dell’offerta.

Il lavoro progettuale degli operatori è stato affiancato dalla organizzazione di alcuni incontri seminariali tenuti da esperti di fama nazionale (Francesca Conti di Acta, Ilaria Barbotti della community italiana di Instagram, Dino Scaravelli, zoologo dell’Università di Bologna, Andrea Omizzolo e Anna Scuttari dell’Eurac) che hanno approfondito temi di interesse specifico come l’interpretazione ambientale, il ruolo del web 2.0 nel turismo, il rapporto tra fauna selvatica e dimensione umana, le nuove forme di turismo in area montana.

Siamo ora davanti ad passaggio conclusivo che mira a concretizzare il percorso svolto e a trasformare gli attuali nodi critici del sistema in prodotti di “turismo integrato” in grado di rafforzare la dimensione territoriale e la cooperazione tra gli attori economici locali, nel più completo rispetto delle risorse ambientali.

 Scarica QUI la locandina dell’evento

Annunci

Il turismo sostenibile ai tempi del web 2.0

Pubblichiamo in questo post le slide presentate da Ilaria Barbotti nel corso dell’ultimo seminario rivolto agli operatori locali tenutosi a Civitella Alfedena lo scorso 29 marzo. In questo incontro si è voluta sottolineare l’importanza, soprattutto per il turismo delle aree interne, di guardare ai social network e al web 2.0 come nuovi strumenti per la valorizzazione del territorio in cui si opera. Si tratta di nuove forme di comunicazione che, oltre ad abbassare i costi della promozione, risultano più efficaci ed immediate poiché mirano alla condivisione con un ampio pubblico di utenti di esperienze di viaggio contraddistinte da unicità e da forte carattere emozionale.

Proseguono i workshop tematici nell’ambito della “Agenda Civitella Alfedena”

socialIl prossimo venerdì 28 marzo alle ore 17.00, presso il Centro Polifunzionale di Civitella Alfedena (AQ), si svolgerà il terzo seminario formativo rivolto agli operatori turistici, ambientali e culturali dell’alto Sangro. Il workshop è inserito in un programma di incontri finalizzati a promuovere l’innovazione nel sistema turistico locale civitellese. Dopo i primi appuntamenti, dedicati all’interpretazione del patrimonio locale e ai casi di turismo alternativo nelle Alpi, tenuti rispettivamente da Francesca Conti di Acta (Milano) e dai ricercatori dell’Eurac (Bolzano), la riflessione andrà a toccare il ruolo del web 2.0 e dei social network nel contemporaneo panorama dell’offerta di turismo verde. Nel corso degli ultimi anni, il modo di comunicare il far vacanza è notevolmente cambiato, così come le modalità di promozione e di destination marketing, sempre più indirizzati alla condivisione di esperienze e allo storytelling dei luoghi. Ce ne parlerà Ilaria Barbotti, Social media strategist e co-founder di #exploringMarche. Un particolare focus sarà rivolto alle potenzialità offerte da Instagram e all’importanza comunicativa assunta ormai dalle comunità di igers (gli utenti della nota app) in termini di condivisione in tempo reale di immagini e di testimonianze fotografiche raccolte sui luoghi meta di viaggio.

Scarica qui la locandina dell’incontro

Nuovo incontro formativo nell’ambito della “Agenda Civitella Alfedena”

Con l’incontro di domani (giovedì 6 marzo) inerente “Modelli e pratiche di turismo sostenibile”, continua il ciclo di workshop rivolti agli operatori turistici locali nell’ambito del progetto “Agenda per un turismo sostenibile e competitivo nel Comune di Civitella Alfedena” condotto dall’Università di Teramo. Gli ospiti della giornata saranno i ricercatori della European Academy of Bozen  Andrea Omizzolo e Anna Scuttari e un rappresentante dei giovani albergatori dell’Alto Adige.

scarica qui la locandina del seminario

A Civitella Alfedena (AQ) continuano i workshop rivolti agli operatori

foto (25)Dopo l’incontro con Francesca Conti di Acta (Associazione Culturale Turismo Ambiente di Milano), dedicato ai metodi di lavoro e ai casi di successo nell’ambito del turismo sostenibile, i workshop rivolti agli operatori turistici e culturali del territorio civitellese continueranno nel mese di marzo con due stimolanti appuntamenti:

 – 6 marzo (in concomitanza con la “Festa dell’altra neve” ) seminario con gli esperti dell’Istituto per lo Sviluppo Regionale e il Management del Territorio di EURAC  (Accademia Europea di Bolzano) per un incontro dal titolo: “Modelli e pratiche di turismo sostenibile: l’esperienza delle Dolomiti non turistiche”

 28 marzo incontro con Ilaria Barbotti (responsabile della Italian Community di Instagram e webdesigner per Admarca) sul tema “Il turismo ai tempi del web2.0”

I seminari si svolgeranno a partire dalle ore 17.00 presso il Centro Polifunzionale di CivitellaAlfedena (AQ) e saranno aperti a tutti gli interessati.

Al via il ciclo di seminari formativi per gli operatori locali

ImmagineFrancesca Conti, co-founder dell’Associazione ActaNet di Milano e responsabile, all’interno della stessa, per i settori “Territori sostenibili” e “Itinerari”, inaugurerà una serie di seminari formativi programmati sulla base dei bisogni espressi dagli operatori civitellesi, nelle precedenti fasi di una ricerca-intervento, voluta dal Comune di Civitella Alfedena e condotta dai ricercatori dell’Università di Teramo Emilio Chiodo (Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agro-alimentari e Ambientali) e Rita Salvatore (Facoltà di Scienze della Comunicazione).  Tutti gli incontri saranno di natura laboratoriale e prevedono, oltre ad una presentazione da parte del relatore invitato/esperto invitato, anche un dibattito aperto con i partecipanti. Avranno una durata di circa tre ore. Questo primo appuntamento sarà dedicato all’analisi della progettazione partecipata nell’ambito del turismo sostenibile e procederà con l’illustrazione dei principali metodi di lavoro testati con successo da Acta nei diversi territori delle regioni italiane. L’appuntamento è a Civitella Alfedena (AQ) il prossimo lunedì 16 dicembre alle ore 17.00, presso il Centro Polifunzionale.

Scarica QUI la locandina

 

Resoconto del primo incontro della stagione

foto (7)Ieri sera, 26 settembre 2013, si è tenuto presso il Centro Polifunzionale di Civitella Alfedena (AQ) un incontro con gli operatori locali per la riconsegna dei dati raccolti attraverso la somministrazione ai turisti di due diversi questionari (presso  la località della Camosciara e presso le strutture ricettive). La partecipazione è stata nutrita e motivata. Si è trattato però solo dell’avvio di lavori che si intensificheranno durante la stazione autunnale e invernale, per consentire al sistema turistico locale di essere pronto con nuove proposte al sopraggiungere della prossima stagiona estiva. Dopo aver discusso dei dati ufficiali forniti dalla Regione Abruzzo relativamente ai flussi turistici presenti a Civitella Alfedena, nel Parco e nella regione nel 2012, si è proceduto ad una prima lettura delle elaborazioni delle risposte raccolte attraverso l’indagine diretta. Grazie alla testimonianza dei visitatori coinvolti nella survey, è stato possibile approfondire i caratteri del turismo che sta contraddistinguendo l’economia civitellese: un turismo affezionato e di prossimità che apprezza in modo particolare non solo il valore ambientale del luogo, ma anche l’ospitalità e la qualità ricettiva. Il dibattito – dapprima timido e riservato – si è poi animato giungendo ad una prima condivisione di obiettivi comuni che vedono nella volontà di cooperazione e di innovazione gli elementi cardine di questa nuova progettualità.

Visualizza qui la presentazione dei risultati preliminari